Due idee per escursioni nei dintorni di Graz

Con l´arrivo della primavera, ricomincia anche la stagione delle passeggiate nella natura o torna semplicemente la voglia di stare fuori, di uscire di casa e la nostra bella regione – la Stiria – ci offre tantissime possibilità per passare una bella giornata in famiglia o con amici.

In questo articolo, vorrei suggerirvi due destinazioni, entrambe a non più di un´ora di macchina da Graz: Tierpark Herberstein (Zoo Herberstein) a Stubenberg am See e Styriassic Park a Bad Gleichenberg.

Per chi ancora non ha avuto la possibilità di andarci, una bella giornata di sole nel fine settimana potrebbe rappresentare l´occasione giusta.

Allora, andiamo alla scoperta di questi due grandi parchi a tema.


TIERPARK HERBERSTEIN

Uscendo da Graz, in direzione nord-est e passando nei pressi di Gleisdorf, si prosegue ancora per una ventina di chilometri; poco prima di giungere nella graziosa cittadina Stubenberg am See che si affaccia sull´omonimo lago, meta di passeggiate o bagni durante la stagione estiva, troviamo lo Zoo di Herberstein.

A disposizione dei visitatori ci sono 2 grandi parcheggi con tanti alberi che assicurano anche un po´ d´ombra nelle giornate torride, il cui uso è ovviamente gratuito (o, per meglio dire, incluso nel prezzo del biglietto di ingresso al parco). Nei pressi dell´entrata, si trova un ulteriore parcheggio per persone portatori di handicap.

Il parco, aperto da marzo ai primissimi di novembre con orari leggermente differenti a seconda la stagione, ospita una variegata selezione di animali esotici che vivono in un´area premarcata in cui si possano muovere “liberi”, piuttosto che in ristrette gabbie.

Davvero molto ben curato e immerso in un enorme parco verde, lo Zoo di Herberstein assicura divertimento per bambini e adulti. Diviso per macroaree geografiche (Eurasia, America, Africa e Australia), c´è la possibilità di ammirare da molto vicino zebre, antilopi, leoni, ghepardi, puma, bisonti, scimmie di diverse specie, canguri, lupi e tanti, tanti altri animali.

Un´ulteriore area è adibita agli animali da cortile che i bambini hanno la possibilità di accarezzare.

Ovviamente non mancano le possibilità di ristorazione con un ristorante a-la-carte e due self-service ed un negozio di souvenirs.

Nel prezzo di ingresso, che varia a seconda se si acquisti un biglietto singolo, di gruppo o familiare (vi rimando, per questo, al sito ufficiale), è inclusa anche la visita guidata del castello omonimo e dell´annesso bellissimo giardino fiorito nonché la possibilità di assistere, ad orari prestabiliti, al foraggiamento di alcune specie. Per chi fosse interessato, i cani sono ammessi volentieri ma solo al guinzaglio e pagano un ingresso di € 1,50.

Un´ultima nota. Poiché esistono animali che sono più attivi la sera o, comunque, quando i visitatori vanno via e la pace ritorna nello zoo, c´è la possibilità di effettuare visite serali guidate della durata di 1 ora e ½, secondo un calendario prestabilito.


STYRIASSIC PARK

Tutt´altra ambientazione troveremo in questo parco che, già dal nome, rievoca il periodo giurassico con l´aggiunta della desinenza “Stiria”. Partendo questa volta in direzione sud-est di Graz e percorrendo una sessantina di chilometri, si arriva a Bad Gleichenberg, dove si trova lo Styriassic Park.

Già all´ingresso si viene da subito catturati dallo spirito di avventura che abbraccia 7 milioni di anni di storia. Inoltrandosi poi nella foresta, dopo magari una sosta per un´arrampicata sportiva, la tensione è messa a dura prova quando ci si trova, all´improvviso faccia a faccia con un Giganto Raptus dell´altezza di 3 metri oppure di uno degli altri ottantacinque animali preistorici, tutti rigorosamente a grandezza naturale; probabilmente l´attrazione principale tra essi è il famigerato Tirannosauro Rex con la sua mastodontica altezza di ben 8 metri!

Oltre le svariate possibilità di visite guidate e di un grande parco giochi, i bambini e ragazzi hanno la possibilità di vestire i panni di veri ricercatori ed esploratori con tanto di attrezzatura (semi)professionale: armati di piccozza, torce elettriche, zaini ed altro, si va alla ricerca delle uova di Kongosauro e si ha modo di conoscere più da vicino la storia di questi sauri estinti da milioni di anni.

Anche in questo parco non manca la possibilità di una pausa ristorativa nel Dino-Ristorante con piatti assolutamente regionali, il tutto in un ambiente rigorosamente in legno di botti di vino e cognac francese!!!

Completa l´offerta anche la possibilità di pernottare nell´annesso Baum Hotel, un graziosissimo hotel con camere di diverso stile rustico, tutte in legno e talune che si inerpicano in alto, in mezzo agli alberi. Parola d´ordine qui è: “niente TV!”. In caso di bel tempo, si preferisce intrattenere gli ospiti con attività più interessanti e divertenti, tipo una passeggiata notturna o un falò. Per chi proprio non sa stare senza televisione, c´è la possibilità di andarla a guardare in una sala apposita.

Per quanto riguarda il prezzo di ingresso, che si aggira sui € 13 e che varia in base alla tipologia del biglietto, vi rimando, anche qui, al sito ufficiale.

Buon divertimento!


Giacomo Bontempo

Webmaster, Blogger, Trader

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.